top of page

IL GUERRIERO E LA SUA BELLA | Luigi Silvestri

Il Guerriero e la sua Bella sono l’antropomorfizzazione di due grandi archetipi;

sono l’incarnazione di due forze Cosmiche,

sono riflessi di luci ancestrali che esistono prima della comparsa dell’uomo, due principi eterni che si riflettono in chi ha un’anima.



Il Guerriero è la forza primordiale, l’energia, l’istinto. È il fuoco che dorme dentro di noi, la sua dimora è nella nostra pancia.

Ogni tanto si sveglia e la sua potenza primordiale si manifesta nei mondi creativi dell’anima. Se non ci fosse il guerriero la Bella morirebbe di freddo.



La Bella è l’Amore e la sua dimora è nel cuore.

Vigila sull’armonia tra i due. Se non ci fosse allora il guerriero si abbandonerebbe alla ferocia che costantemente tormenta il suo “cuore”. Anche lei è parte di noi e al tempo stesso è il principio che regge il mondo intero.

La Bella non ha paura della forza primordiale del guerriero, lo rispetta, sa come calmarlo e sopratutto non lo soffoca.

Lo abbraccia, eppure non lo doma. Si lascia trasportare, ma non si abbandona fino a dimenticarsi di sé.



Insieme condividono un amore atavico che alberga dentro di noi.


Arte: “La bella signora senza grazie”

di Marc fishman



27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page