top of page

LEGAMI e VAMPIRI ENERGETICI


Visto che ci piace tanto ultimamente vedere il mondo da un punto di vista energetico, allora stabiliamo subito che noi creiamo continuamente legami con tutte le persone con cui ci relazioniamo.

Non solo, ma creiamo legami addirittura con cose materiali, cibo, ed altro ancora.


Addirittura oggi, per la felicità di molti "olisticoni" si organizzano giornate chiamate "eye contact experiment", cioè si stabiliscono legami con sconosciuti puntando su una sorta trasmissione di amore incondizionato.

Inutile dire che l'idea è molto nobile ma siccome la maggioranza delle persone che vanno in questi posti sono inconsciamente "vampiri energetici", io me ne starei ben alla larga.

Quando ci connettiamo con un'altra persona, soprattutto romanticamente, si attiva automaticamente un cordone energetico più potente.

Più la relazione si rafforza e più questo cordone si fortifica favorendo lo scambio di pensieri, emozioni e sentimenti.


Questo "cavo" ha la capacità di condividere energia e di trasmettere un tipo di comunicazione ad alta frequenza, il che spiega perché spesso sentiamo e ci connettiamo telepaticamente ai pensieri e alle emozioni dei nostri partner.

Capita addirittura di sognare i desideri del partner e di sentirlo anche su lunghe distanze.


Quando il cavo è sano, si può creare uno scambio energetico positivo che aiuterà entrambi a stare meglio, ma quando il cavo non è sano, può spesso portare a sentirsi controllati o prosciugati di energia, in questo caso si parla di vampirismo energetico.

Di solito chi legge questi post pensa subito a chi gli sta rubando energia ma il più delle volte può capitare anche il contrario, cioè si è involontariamente dei vampiri energetici proprio perché si prova vicino una certa persona pace, armonia, piacere e benessere.

Ammettere di essere un vampiro energetico è il primo passo verso la liberazione personale.


Per chiarire,

se c'è un vampiro c'è per forza un legame di qualche tipo.


Le persone più intuitive sono in grado di sentire che qualcuno o qualcosa sta esaurendo la proprie energie, ma una persona con meno familiarità con la propria energia e con questi processi si sente solo stanca, senza sapere il perché.


Come si fai a sapere se sei vittima di un energico vampiro?


Questi sintomi sono generalmente associati a un attacco di un vampiro energico:

  • esaurimento fisico o mentale;

  • fatica;

  • sovraccarico, come se avesse “un peso enorme in cima”;

  • mal di testa, pancia o dolore al petto;

  • irritabilità o ansia

Le persone normalmente identificabili come vampiri energetici hanno molte di queste caratteristiche:

  • forte ego, necessità di attirare l’attenzione e mettersi in mostra;

  • vogliono sempre discutere per tutto e per niente;

  • assumere comportamenti passivi-aggressivi;

  • sono troppo drammatici e narcisistici;

  • si lamentano frequentemente, si lamentano sempre;

  • a loro piace parlare male degli altri e diffondere voci;

  • avere una forte insicurezza, che si manifesta nella costante necessità di approvazione / lode;

  • hanno comportamenti manipolatori, ricatto emotivo e spesso fanno sentire gli altri in colpa …

Nella maggior parte dei casi, i “vampiri energetici” sono persone che prendono più di quello che danno. In effetti, finiscono per avere una sorta di “terapia gratuita” con amici, familiari, compagni, colleghi e persino sconosciuti con i quali iniziano una conversazione per strada.

I vampiri energetici non sono solo persone, è tutto ciò che succhia la nostra energia e, invece di lasciarci rivitalizzati, ci lascia esausti, rappresenta anche una sorta di energico vampirismo:

  • Internet

  • la televisione

  • il cellulare

  • centri commerciali

  • Le folle

Possono essere dei vampiri energici quando, invece di farci sentire rilassati, rilassati o rivitalizzati, ci rendono solo stanchi.

Nel caso delle persone, diventa più difficile avere a che fare con un vampiro energico quando è una persona vicina o addirittura un membro della nostra famiglia. Un vampiro energico non è di per sé una persona cattiva: è qualcuno che si nutre della nostra energia, sia che possa farlo intenzionalmente o no.


Come proteggerti dai vampiri energetici in 10 passaggi:


1 – Non guardarlo negli occhi per molto tempo di seguito.

Dicono che gli occhi siano lo specchio dell’anima e la verità è che il contatto visivo è un modo per assorbire l’energia altrui. Più a lungo guardi qualcuno negli occhi, più sei connesso. In questi casi, guarda negli occhi di tanto in tanto, senza fissare lo sguardo.


2 – Imposta un timeout.

Quando una persona succhia la sua energia, non permettergli di farlo per lunghi periodi, perché più è a lungo con te più assorbirà la sua energia. A seconda della propria energia e della persona interessata, impostare un periodo massimo di 20 minuti con lui e NON superarlo. Di ‘che devi davvero andare (o riattaccare), senza rimorso.


3 – Impara a non reagire.

Questo è molto importante. Il vampiro energetico si nutre delle reazioni degli altri e dell’empatia che crea nelle sue interazioni. Impara, in queste situazioni, ad essere indifferente a ciò che sta dicendo, gestendo con attenzione le tue reazioni. Non incoraggiarlo “hai assolutamente ragione” o cercare di contraddirlo “non vedi bene la situazione”. Ascolta, senza parlare. Meno reazioni hai, meno si nutrirà di te.


4 – Non discutere con lui o contraddirlo.

Per quanto difficile possa essere, se stai affrontando un vampiro energetico non contraddire le sue idee. Più lo fai, migliore è la tua intenzione, più resisterà a ciò che dici, lasciandoti più esausto.


5 – Stare con altre persone quando si è con il vampiro energetico.

Se devi interagire con quella persona che, sai, ti lascerà senza energia, non andare da solo. Porta con te una, due o tre persone, in questo modo le attenzioni del vampiro energico si dissiperanno e non cadranno solo su di te.


6 – Ascolta di più, parla di meno.

I vampiri più energici cercano solo qualcuno che li ascolti. Più parli, più ti stancherai e esaurirai la tua energia. Usa domande come “perché”, “quando” e “come”, che lo faranno parlare di più, preservando così la tua energia.


7 – Prova a focalizzare la conversazione su soggetti chiari.

Sebbene siano l’argomento preferito dei vampiri energetici, le conversazioni pesanti e deprimenti sono quelle che consumeranno maggiormente la loro energia. Quindi cerca di spostare delicatamente il focus dell’interazione su questioni più leggere e più banali, che da un lato sconvolgeranno l’energico vampiro, facendolo perdere interesse per te, e dall’altro ti aiuteranno a logorarti di meno.


8 – Crea una barriera protettiva.

La visualizzazione è un modo protettivo per creare una barriera energetica per preservare il tuo equilibrio. Mentre stai avendo un incontro estenuante, fai uno sforzo per visualizzarti protetto in una bolla di luce bianca o per immaginare un muro luminoso che ti separa dalla persona che sta consumando la tua energia.

9 – Evitare gli appuntamenti.

Riduci il più possibile il numero di interazioni che hai con persone e situazioni che, sai già, ti lasceranno affaticato energicamente. Evita anche le telefonate, lo scambio di messaggi ed e-mail. Impara a frenare ogni volta che qualcosa o qualcuno non ti fa bene, e soprattutto evita di frequentarli nei giorni in cui ti senti già stanco, scoraggiato o con poca energia.

10 – Tagliare le relazioni.

Questa è la misura più drastica, ma se non hai alternative non evitare di farlo. Spesso i vampiri energici sono profondamente scontenti quando non hanno più un obiettivo su cui si nutrono, ma trovano rapidamente un rimpiazzo e finiscono per non sentirne la mancanza. Vuoi mantenere qualcuno nella tua vita che ti porta solo energia negativa?

Per quanto sia difficile a volte, interrompere le relazioni con una persona negativa si rivela un modo per ripulire l’energia che ci circonda quotidianamente e, quindi, per vivere una vita più sana, più piena e più felice.


Importante! Liberati dagli energici vampiri a casa!

Sapevi che gli apparecchi elettrici, anche se non vengono utilizzati, “succhiano” anche la nostra energia? Evita di avere TV, console di gioco e computer in camera da letto, vicino al letto. Se non hai alternative, scollegali quando non li usi e impara a dormire bene senza avere la televisione accesa. Anche nel soggiorno o in un’altra stanza, evita di avere la televisione “solo per stare in compagnia”, perché il suo rumore, spesso pieno di urla e picchi di suono, assorbe anche negativamente la tua energia.


Tagliare i cordoni

Dopo questo bel excursus sul "bellissimo" mondo in cui ci troviamo giungiamo al punto più importante, cioè come tagliare i cordoni energetici.

Molti fanno rituali magici chiamando entità che li aiutano ad interrompere questi legami, altri fanno rituali Sciamanici altri rituali voodoo, chi va dal santone, chi va dalla strega e chi più ne ha, più ne metta...


Ragazzi, mettete i piedi per terra e imparate a cavarvela da soli


Un legame prima di essere energetico di forma prima di tutto nella nostra testa, nella nostra mente. quindi se non avete intenzione di ricorrere all'elettroshock per farvi cancellare la memoria è importante agire come agivano tutti quelli che in passato volevano purificarsi.

Un tempo si diceva che per ogni purificazione serve "digiuno e preghiera".


Digiuno come astinenza da quella determinata persona o cosa e preghiera come apporto di alte vibrazioni per il vuoto creatosi per l'astinenza.

Il segreto è tutto qui.

È semplice, basta volerlo e agire di conseguenza, ma se non siete abbastanza forti da avere il controllo sulla vostra vita, allora entrerete nel tunnel dei "santoni", magari ne troverete uno che regolarmente vi prosciugherà le energie, come passare dalla padella alla brace.

Queste informazioni le dedico ai miei allievi digiunanti che per fare un buon lavoro su se stessi hanno bisogno continuamente di dritte come queste.

Buona pratica

luigi



927 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page